“Dove non c’è un giardiniere, non c’è nessun giardino.”

Questo Blog nasce dal desiderio di condividere con te suggerimenti che ho imparato e messo in pratica per affrontare, in modo propositivo, le sfide che la vita inevitabilmente ci presenta.

Perché Turismo Parliamone?

Il turismo è la mia grande passione. Ho iniziato ad occuparmi di questo settore nel 2014 quando mio padre decise di aprire un B&B, ti lascio il link in caso volessi venire in Salento: http://www.casamonelli.com

Avevo voglia di mettermi in gioco e sperimentare le mie doti organizzative affiancando mia madre nella gestione del B&B.

Ad Agosto del 2017, per migliorare le mie competenze, la prima esperienza in hotel nella Riviera Romagnola. Da lì in poi, il turismo occupa una parte della mia giornata. Approfondisco, quotidianamente, argomenti come strategie di gestione, marketing e revenue management. 

… tornando alla nascita di turismo parliamone…

E’ nato durante la prima fase di lockdown, quando tutti noi avevamo un po’ di tempo, perchè il mondo si era fermato. Ho ripreso uno dei miei passatempi preferiti: leggere.

Ho iniziato ad analizzarmi tramite i libri e le storie di chi ha avuto grandi intuizioni e successi.

Prima di ogni cosa, ho scritto la mia dichiarazione d’intenti descrivendo: cosa voglio essere e cosa voglio avere, ho determinato la mia missione nel mondo.

Ecco le domande che mi sono posta e che ti suggerisco se stai creando il tuo nuovo inizio:

“Quali sono le prime cose per me? Le sto mettendo al primo posto? Cos è che conta di più e cosa posso fare meglio?”

La nostra giornata è scandita dal tempo: alle 7 la sveglia, alle 9 in ufficio, alle 18 la palestra e così via, ma se provassimo ad organizzarla seguendo i nostri bisogni?

Stefen R. Covey in First Things First suggerisce di sostituire l’orologio dalla bussola e gestire le nostre giornate seguendo la direzione, gli obiettivi, i nostri principi e valori.

Tutti noi abbiamo:

  • Bisogni fisici: alimentazione corretta, riposo adeguato, attività fisica regolare “Mens sana in corpore sano” ;
  • Bisogno mentale: un investimento profondo nell’apprendimento e nella crescita;
  • Bisogno sociale: rapporti di qualità, stabiliti su fiducia e affidabilità.
  • Bisogno spirituale: vivere per andare incontro agli altri, per aiutarli, per qualcosa che sia più elevato del nostro semplice io.

Ti riporto un semplice schema in modo che possa essere molto semplice per fare la scrematura ed eliminare quello che non è importante.

 I quadranti su cui dovremmo focalizzare le nostre giornate sono le cose non urgenti ma importanti.

Per applicarlo alla mia quotidianità ho individuato gli obiettivi per ogni ruolo che ricopro con la relativa unità di misura, in modo da poter comprendere cosa sta andando bene e cosa migliorare, e applicare le giuste modifiche.

Quando si ha un giardino non si possono solo piantare delle piante o semplicemente gettare i semi ma bisogna curarlo giornalmente. Le cose importanti e non urgenti sono i nostri semi da curare ogni giorno per avere i frutti.

In bocca al lupo.

Silvia

Libro citato: First Things First, di Stephen R. Covey, casa editrice Gribaudi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: